Chi non è eccessivo, è che non riesce ad esserlo, legato ancora da ciò che va fatto piuttosto che da ciò che sente di dover fare. Ascoltarsi comincia da bambini, quando è importante esser creduti per ciò che si sente, per ciò che si sceglie, per ciò che ci differenzia ma diviene il primo dei doveri da adulti. Essere eccessivi vuol dire non avere padroni, non avere briglie, vuol dire esporsi, non senza paura ma ogni volta attraversandola q....... Continua a leggere…


Sentire è non toccare, è non stringere, è distanza che sa di tempo per comprendere. È lentezza che si fa pazienza, sapore, soffio d’amore. Sentire è lo spazio che diviene eco, mancanza che si fa tatto, è l’assenza che diviene consapevole carezza e si risveglia alla certezza di esser stata da sempre, porto sicuro e sussurrata presenza. Tiziana Cerra www.tizianacerra.com Ph Adam Neumann, Unsplash ....... Continua a leggere…


Sentire è non toccare, è non stringere, è distanza che sa di tempo per comprendere. È lentezza che si fa pazienza, sapore, soffio d’amore. Sentire è lo spazio che diviene eco, mancanza che si fa tatto, è l’assenza che diviene consapevole carezza e si risveglia alla certezza di esser stata da sempre, porto sicuro e sussurrata presenza. Tiziana Cerra www.tizianacerra.com Ph Adam Neumann, Unsplash ....... Continua a leggere…


Che tu decida di parlarle o accarezzarla, fallo con amore. Tiziana Cerra ....... Continua a leggere…


L’impegno è sottovalutato ma l’impegnò non è sforzo. Ogni volta è impegnarsi per trasformare il software attraverso il quale “gestiamo” noi e il nostro destino. È creare nuove abitudini, sinergie, sorseggiare in modo diverso, attraversare la vita in modo rinnovato, percepirsi differenti da ieri o anche solo da pochi minuti fa. Dove vivi? Lì tutto accade. Continuare a stare nel passato, in quella nostalgia, vuol dire portare ogni ene....... Continua a leggere…


A volte è difficile perdonarsi. Perdonarsi poi di cosa? Amarsi è una sfida con un apparente mondo perfetto che ogni giorno ti spinge a sentirti mancante, carente, non adeguato. Eppure chiediti come mai hai messo così tanto al centro della tua vita l’opinione altrui e così poco l’ascolto tuo, di chi tu sei. Prova a perderti. Prova a staccare. Chiudi il cellulare, dimenticalo sul comodino, prova domattina ad alzarti all’alba o più tardi,....... Continua a leggere…


A volte è difficile perdonarsi. Perdonarsi poi di cosa? Amarsi è una sfida con un apparente mondo perfetto che ogni giorno ti spinge a sentirti mancante, carente, non adeguato. Eppure chiediti come mai hai messo così tanto al centro della tua vita l’opinione altrui e così poco l’ascolto tuo, di chi tu sei. Prova a perderti. Prova a staccare. Chiudi il cellulare, dimenticalo sul comodino, prova domattina ad alzarti all’alba o più tardi,....... Continua a leggere…


Nessun uomo che ti ami, potrà mai chiederti di rinunciare alle tue ali o di metterle a rischio. Se lo sta facendo, semplicemente, non ti ama. Tiziana Cerra www.tizianacerra.com Ph Angelina Jolie, Maleficient ....... Continua a leggere…


E se nulla fosse andato storto. Se la tua anima conoscesse segreti e vie che tu stesso ignori?E se ciò che credi essere punizione fosse dono? I doni appaiono talvolta sotto forma di sofferenza e spesso si rivelano ai nostri occhi, quando ormai siamo rassegnati e stanchi. Tiziana Cerra www.tizianacerra.com Ph Djordje Vukogicic , Unsplash ....... Continua a leggere…


Abbiamo bisogno di leggerezza, di spiritualità e di leggerezza. Abbiamo bisogno di scherzare, di alleggerire i momenti complessi, mentre coraggiosi decidiamo di affrontarli. Quindi, mentre porti lo sguardo dentro te, non dimenticare mai di provare a ridere e scherzare. Gioca. Rischiare di essere ridicoli è spesso uno dei modi più incredibili per tirare fuori essenza ed individualità. Rischia, che se rischi, rischi di divenire felice. Tiz....... Continua a leggere…