VOGLIO LA TUA RABBIA. VOGLIO IL TUO FUOCO.

Non essere spirituale con me, amore mio. Sii onesto, piuttosto! Arrabbiati con me. Dimmi come ti senti veramente. Dimmi quanto sei incazzato. Urla. O piangi. Mostrami la tua vulnerabilità. Esprimi quello che ti tormenta. Di’ le cose sbagliate. Fa’ casino. Non m’importa. Possiamo rimettere a posto dopo. Voglio solo incontrarti. Ora. Non aspettare di trovare le parole perfette. Non aspettare che il tuo prezioso fuoco si s....... Continua a leggere…


Anche dopo tutto questo tempo, il Sole non dice mai alla Terra "me lo devi". Guardate quello che accade con un amore come quello che illumina tutto il cielo. Praticate il dare e il servire senza aspettative. ~ Wayne W. Dyer....... Continua a leggere…


“Quindi dici che vuoi un uomo cosciente, eh? Ti rendi conto che questo richiederebbe che tu sia una donna cosciente, vero? Sai cosa significa? Capisci le richieste che inevitabilmente vengono con questo? Richiede il tuo TUTTO. Richiederà che tu sia proprietaria delle tue tenebre, tutte, anche le parti più profonde, oscure, nascoste, e spiacevoli. Sarai costretta ad affrontare: La strega perversa dentro di te. La stronza manipolatrice c....... Continua a leggere…


“Quindi dici che vuoi un uomo cosciente, eh? Ti rendi conto che questo richiederebbe che tu sia una donna cosciente, vero? Sai cosa significa? Capisci le richieste che inevitabilmente vengono con questo? Richiede il tuo TUTTO. Richiederà che tu sia proprietaria delle tue tenebre, tutte, anche le parti più profonde, oscure, nascoste, e spiacevoli. Sarai costretta ad affrontare: La strega perversa dentro di te. La stronza manipolatrice c....... Continua a leggere…


Cercami. Sono così da parte che neanche io mi trovo. Cercami altrove, nel posto in cui si sbrogliano i nodi, negli angoli di chi non mi vuole e dopo mi perdo nel niente. È proprio in quel niente che devi cercarmi, nel "ciao" che ti dico di fretta, nei piedi che striscio e poi faccio saltellare. Ascoltami. In tutto quello che non dico io ti sto parlando. Ti parlo mentre sono io ad ascoltare te e nel banale che ti dico c'è tutto quello da saper....... Continua a leggere…


Cercami. Sono così da parte che neanche io mi trovo. Cercami altrove, nel posto in cui si sbrogliano i nodi, negli angoli di chi non mi vuole e dopo mi perdo nel niente. È proprio in quel niente che devi cercarmi, nel "ciao" che ti dico di fretta, nei piedi che striscio e poi faccio saltellare. Ascoltami. In tutto quello che non dico io ti sto parlando. Ti parlo mentre sono io ad ascoltare te e nel banale che ti dico c'è tutto quello da saper....... Continua a leggere…


QUELL’ONDA CHE PARLA ALLA LUNA

- «Ma come hai potuto tenertelo stretto per tutto questo tempo?» - «Vedi è proprio questo l’errore, io non l’ho tenuto, io ho fatto tutt’altro, io l’ho lasciato andare, io l’ho lanciato libero nel vento, io ho preteso da me stessa di saperlo lasciare volare e ho chiesto che andasse lontano e che io stessa sapessi andare dritta per la mia strada.» - «E poi ?... E poi come hai fatto a riavvicinarlo e ad arrivare di nuovo a lui? ....... Continua a leggere…


QUELL’ONDA CHE PARLA ALLA LUNA

- «Ma come hai potuto tenertelo stretto per tutto questo tempo?» - «Vedi è proprio questo l’errore, io non l’ho tenuto, io ho fatto tutt’altro, io l’ho lasciato andare, io l’ho lanciato libero nel vento, io ho preteso da me stessa di saperlo lasciare volare e ho chiesto che andasse lontano e che io stessa sapessi andare dritta per la mia strada.» - «E poi ?... E poi come hai fatto a riavvicinarlo e ad arrivare di nuovo a lui? ....... Continua a leggere…


Mi prenderò la tua parte peggiore. Mi prenderò di te la parte “peggiore” quella che tutti hanno scartato, quella arrabbiata, quella che all'emozione scappa, quella parte delusa, derisa, quella che nessuno vuole, quella abbandonata, quella che mi dice (sono piena di difetti...). Mi prenderò la parte invisibile, quella che tutti evitano o fanno finta di non vedere, mi prenderò le tue parole deluse (siete tutti uguali), mi prenderò le co....... Continua a leggere…


Mi prenderò la tua parte peggiore. Mi prenderò di te la parte “peggiore” quella che tutti hanno scartato, quella arrabbiata, quella che all'emozione scappa, quella parte delusa, derisa, quella che nessuno vuole, quella abbandonata, quella che mi dice (sono piena di difetti...). Mi prenderò la parte invisibile, quella che tutti evitano o fanno finta di non vedere, mi prenderò le tue parole deluse (siete tutti uguali), mi prenderò le co....... Continua a leggere…